Ti trovi in:

Fondo di 650 milioni per i mutui prima casa. Attivabili fino a 20 miliardi di finanziamento

Roma, 09 Ottobre 2014 - E’ attivo il nuovo Fondo di garanzia per l’acquisto della prima casa. Il Direttore Generale del Tesoro, Vincenzo La Via, e il Direttore Generale dell’ABI, Giovanni Sabatini hanno sottoscritto il protocollo di intesa (previsto dal Decreto Interministeriale pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 29 settembre), che rende operativo lo strumento volto a facilitare l’accesso al credito e, nel contempo, a rilanciare il settore immobiliare.
Il Fondo, con una portata finanziaria di 650 milioni che può attivare circa 20 miliardi di prestiti, concede garanzie per il 50 per cento della quota capitale del mutuo ipotecario di ammontare non superiore a 250 mila euro, destinato all’acquisto di immobili, non di lusso, da adibire ad abitazione principale del mutuatario.
Tale iniziativa rivede e amplia il raggio d’azione del precedente Fondo “Giovani Coppie” oggi decaduto. Possono accedere al Fondo tutti coloro che, alla data di presentazione della domanda di mutuo, non siano proprietari di altri immobili ad uso abitativo, salvo quelli acquisiti per successione e in uso a titolo gratuito a genitori o fratelli.
Tassi calmierati sui mutui sono poi previsti per quattro categorie: giovani coppie in cui almeno uno dei due componenti non abbia superato i 35 anni, i nuclei familiari monogenitoriali con figli minori, giovani under 35 con contratto di lavoro precario, conduttori di alloggi di proprietà degli IACP.

Comunicato

Per maggiori informazioni vai alla pagina del Dipartimento del Tesoro Collegamento a sito esterno.

Esplora