Ti trovi in:

Lettera di Padoan a investitori. No a proroga per quorum ridotto su voto plurimo

Roma, 5 febbraio 2015 - Il 2 febbraio il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Pier Carlo Padoan, ha ricevuto una lettera firmata da investitori istituzionali italiani ed esteri, accademici e amministratori, imprese di consulenza sul tema dell’introduzione delle azioni a voto plurimo e a voto maggiorato nelle società quotate. I sottoscrittori della missiva si dicono contrari all’eventualità di una proroga del termine, scaduto il 31 gennaio 2015, per poter approvare le relative modifiche statutarie con la maggioranza semplice anziché dei due terzi, come avviene per l’adozione delle delibere nelle assemblee straordinarie.
Il Ministro Padoan ha ritenuto opportuno rispondere tempestivamente con una sua lettera in cui sottolinea che il governo non è intenzionato a introdurre proroghe.

Esplora