Ti trovi in:

Audizione alla Camera del Direttore Generale del Tesoro La Via sui derivati

Roma, 25 giugno 2015 - Si è svolta oggi presso la Commissione finanze della Camera un’audizione del Direttore generale del Dipartimento del Tesoro del Ministero dell’Economia e delle Finanze, Vincenzo La Via, sulle tematiche relative agli strumenti finanziari derivati. L’iniziativa si inquadra nell’ambito dell’indagine conoscitiva sulla materia avviata dalla Commissione di Montecitorio.
La Via ha svolto un dettagliato intervento per sottolineare l’integrazione tra la politica di emissione di uno Stato sovrano e l’attività in strumenti derivati, in considerazione dei contesti di mercato in cui esse si collocano nel tempo. Il Direttore generale del Tesoro si è soffermato sui principi generali di gestione del debito pubblico, riconosciuti dalla comunità finanziaria internazionale, e sui rischi che incorre il gestore del debito. I derivati rientrano negli strumenti che uno Stato sovrano utilizza per ridurre tali rischi. Una parte della relazione di La Via ha riguardato l’esperienza italiana della gestione del debito negli ultimi 20 anni e il panorama internazionale da cui si evince che i Paesi vicini all’Italia ad punto di vista istituzionale ed economia ricorrono ai derivati. Alcuni di essi, come Francia, Belgio o Spagna, lo fanno in modo occasionale, altri Paesi - come Germania, Olanda, Svezia e Danimarca - ricorrono allo strumento in modo strutturale.
In tema di comunicazione, La Via ha ricordato che il Tesoro italiano divulga da molto tempo una quantità considerevole di informazioni con cadenza regolare sul suo sito per quanto riguarda l’attività di emissione e gestione sul mercato dei titoli. Inoltre, sia nel Documento di economia e finanza che nella legge di stabilità, oltre che nelle relazioni trimestrali di cassa al Parlamento e nelle linee-guida per la gestione del debito per l’anno successivo, produce regolarmente una mole consistente di informazioni. Fornisce poi alla Banca d’Italia il mark to market del proprio portafoglio derivati, con tutte i dati necessari per la redazione, da parte della Banca stessa, dell’elaborazione dei conti finanziari secondo la metodologia richiesta dall’Eurostat. Più di recente, anche per quanto riguarda i derivati è stata resa al pubblico una disclosure ampia e piuttosto dettagliata di dati e chiarificatrice di strategie.

 Testo dell'audizione del Direttore Generale del Tesoro La Via (PDF, 145 Kb)

Elenco dei Tag. Di seguito sono elencate le parole chiave associate ai contenuti di questa pagina. Selezionando il TAG potrai individuare facilmente altre pagine o argomenti correlati.

Esplora