Ti trovi in:

Alcuni dati sull'esposizione italiana verso la Grecia

Roma, 29 giugno 2015 - In questi ultimi giorni sono circolate analisi sugli effetti della crisi nel negoziato tra la Grecia e le istituzioni che rappresentano i creditori. Tra queste, alcune analisi sull'impatto per l'Italia.
L'Italia ha un'esposizione diretta nei confronti della Grecia, in virtù di prestiti bilaterali, pari a 10,2 miliardi di euro. Inoltre ha fornito contributi destinati alla Grecia al fondo salva-stati per 25,7 miliardi di euro. L'esposizione dell'Italia nei confronti della Grecia è quindi pari a 35,9 miliardi di euro.
Un'eventuale evoluzione negativa della crisi potrebbe avere conseguenze su altri soggetti finanziari ai quali l'Italia partecipa ma la quantificazione dell'impatto diretto sull'Italia di una tale evoluzione non è praticabile con le informazioni attualmente disponibili ed anche negli scenari meno favorevoli è dubbio che vi siano effetti diretti.
Anche sul debito pubblico italiano circolano informazioni fuorvianti. Il rapporto debito/PIL nel 2014 è stato del 132,1%, dovrebbe raggiungere un picco del 132,5% nell'anno in corso mentre è programmato in discesa per gli anni successivi, con una traiettoria conforme alle regole contabili dell'UE: 130,9% nel 2016, 127,4% nel 2017, 123,9% nel 2018, 120,0% nel 2019.

 

Elenco dei Tag. Di seguito sono elencate le parole chiave associate ai contenuti di questa pagina. Selezionando il TAG potrai individuare facilmente altre pagine o argomenti correlati.

Esplora