Ti trovi in:

Regione Lazio: al Mef la presentazione dei risultati del piano di rientro del disavanzo sanitario. Il Ministero coordina il tavolo di monitoraggio

Roma, 29 marzo 2017 - Il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha ospitato oggi una conferenza stampa della Regione Lazio sui risultati del piano di rientro del disavanzo sanitario. Al processo di razionalizzazione ed efficientamento della spesa sanitaria ha concorso anche il MEF che, in qualità di coordinatore del Tavolo tecnico di monitoraggio, ha seguito il piano di rientro avviato nel 2007. Fanno parte del Tavolo diverse istituzioni tra cui il Ministero della Salute, quello degli Affari Regionali, la Conferenza Stato-Regioni. Alla conferenza stampa tenuta dal Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e dal subcommissario alla Sanità del Lazio, Giovanni Bissoni, il Ministero dell’Economia e delle Finanze era rappresentato dal Capo di Gabinetto, Roberto Garofoli.

Per la prima volta in 10 anni, la Regione Lazio ha chiuso il bilancio 2016 registrando un margine operativo nel settore sanitario (cioè la differenza tra ricavi e costi, al netto delle partite finanziarie) con il segno positivo: +137 milioni. Il disavanzo (che comprende anche la spesa per interessi) è dimezzato rispetto al 2015, passando da 333 a 164 milioni, con una tendenza che dovrebbe portare il deficit a 55 milioni nel 2017 e al pareggio di bilancio nel 2018. Prima dell’inizio del piano, il deficit annuale raggiungeva circa 2 miliardi di euro.

A seguito dei positivi risultati raggiunti, ha spiegato Garofoli "sono stati sbloccati 327 milioni di risorse premiali che la Regione Lazio potrà utilizzare per pagare i fornitori". Il Capo di Gabinetto del Mef ha posto poi l'accento sull’efficacia del metodo utilizzato per l’attuazione del piano di rientro dei disavanzi sanitari della Regione Lazio che ha visto il coordinamento dei diversi attori istituzionali presenti al tavolo: "Abbiamo accolto con convinzione l'esortazione di Zingaretti affinché si svolgesse qui la presentazione, e noi abbiamo voluto esser qui perché crediamo sia utile dar atto di un lavoro di 10 anni che ha visto collaborare le istituzioni. Un metodo - ha detto - da utilizzare e applicare anche in altre situazioni. Per questo si è deciso di estenderlo alle aziende ospedaliere che si trovano nelle regioni sottoposte a piani di rientro".

Il presidente Zingaretti ha sottolineato che "per la prima volta negli ultimi dieci anni il bilancio della sanità laziale, al netto degli interessi, è attivo. La prossima settimana presenteremo un decreto per partire con gli investimenti: 109 milioni per l’edilizia sanitaria. Sarà una grande novità perché finalmente abbiamo messo le cose a posto e possiamo cominciare a ricostruire". I risultati dimostrano, certificati dal Mef, i passi in avanti verso l'uscita dal commissariamento.

I dati (fonte: Regione Lazio)

 

Il video della conferenza stampa

 

Le foto della conferenza stampa

 

Per saperne di più

Elenco dei Tag. Di seguito sono elencate le parole chiave associate ai contenuti di questa pagina. Selezionando il TAG potrai individuare facilmente altre pagine o argomenti correlati.

Esplora