Ministero dell'Economia e delle Finanze

Dipartimento del Tesoro

Il Dipartimento del Tesoro è organo di supporto tecnico all’elaborazione e all’attuazione delle scelte di politica economica e finanziaria del Governo, sia in ambito nazionale che internazionale.
Elabora le strategie macroeconomiche e i più significativi documenti di programmazione; rappresenta il Governo nei principali consessi economici e finanziari, europei e internazionali; è responsabile della gestione del fabbisogno e degli interventi finanziari dello Stato, della gestione e della valorizzazione dell’attivo e del patrimonio dello Stato; si occupa di vigilanza e regolamentazione del sistema bancario e finanziario, nonché di prevenzione dei reati finanziari e delle frodi sui mezzi di pagamento.

E’ a capo del Dipartimento il Direttore Generale del Tesoro, nominato dal Governo su proposta del Ministro dell’Economia e delle Finanze.

L’attuale assetto organizzativo rappresenta il risultato di una lunga evoluzione normativa che ne ha profondamente modificato la struttura originaria: a seguito dell’accorpamento del Ministero del Tesoro con il Ministero del Bilancio e della Programmazione Economica, disposto con D. Lgs 430/1997, le competenze sono state riordinate in settori omogenei di attività e la Direzione Generale del Tesoro, le cui aree di responsabilità col tempo sono diventate sempre più strategiche e diversificate, ha acquisito la struttura di Dipartimento, poi confluito nel Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Il Dipartimento del Tesoro è oggi articolato in otto Direzioni Generali. Si riferiscono direttamente al Direttore Generale del Tesoro alcuni uffici di staff e il Consiglio tecnico-scientifico degli esperti, che opera presso il Dipartimento con compiti di elaborazione, analisi e studio nelle materie di competenza.

collegamento a sito esterno Visita il sito DT

Esplora