Ti trovi in:

Ministero dell'economia e delle finanzeRiunione CICR 25 luglio 2000

Comunicato Stampa del Wed Jul 26 09:00:00 CEST 2000

Roma, 26 luglio 2000

Riunione CICR 25 luglio 2000

Il Comitato Interministeriale per il credito e il risparmio (CICR) si è riunito ieri al Ministero del Tesoro sotto la presidenza del Ministro Visco. Nel corso della riunione il CICR ha, tra l'altro, assunto una delibera in materia di assetti organizzativi degli intermediari finanziari iscritti nell'elenco speciale di cui all'art. 107 del T.U. bancario. In particolare la predetta delibera attribuisce alla Banca d'Italia il compito di:

  1. disciplinare i requisiti organizzativi minimi con riferimento alle specifiche attività
  2. che gli intermediari finanziari possono esercitare (concessione di finanziamenti sotto qualsiasi forma, assunzione di partecipazioni, intermediazione in cambi, ecc..);

  3. emanare istruzioni volte ad assicurare che gli intermediari finanziari iscritti nell'elenco speciale si dotino di strutture organizzative adeguate all'attività svolta, prevedano al loro interno apposite unità di controllo, di "auditing" e di riscontro amministrativo - contabile che, operando secondo criteri di funzionalità ed efficienza, concorrano al corretto andamento della gestione aziendale.

E' inoltre prevista per la Banca d'Italia la facoltà di stabilire requisiti organizzativi minimi volti a salvaguardare la correttezza e la trasparenza dei rapporti tra intermediari e clientela nonché di richiedere in casi particolari requisiti specifici per far fronte a situazioni organizzative che presentino profili di criticità.

Nell'occasione il Comitato ha preso atto di una serie di provvedimenti emanati in via d'urgenza - in base alle vigenti disposizioni - dal Ministro del Tesoro - Presidente del CICR; tra questi, quello relativo al recepimento della direttiva comunitaria 98/7/CE in materia di credito al consumo.

Wed Jul 26 09:00:00 CEST 2000

Ricerca

Esplora