Contenuto principale

Ministero dell'economia e delle finanzeFondi strutturali: riunione con la Ue per il Coordinamento dei controlli

Comunicato Stampa del 06/02/2003

Roma, 6 febbraio 2003

Fondi strutturali: riunione con la Ue per il Coordinamento dei controlli

Il Ministero dell'Economia e delle Finanze comunica che si è conclusa oggi, presso la sede di Via XX Settembre di Roma, la riunione annuale di coordinamento tra la Commissione europea e le Autorità italiane sui controlli nel settore dei Fondi strutturali. L'incontro, che tradizionalmente avviene tra il Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato e la Commissione UE, quest'anno è stato allargato a tutte le Amministrazioni italiane, centrali e regionali, titolari di programmi cofinanziati da Bruxelles.

La riunione è finalizzata a fare il punto, ogni anno, sullo stato di attuazione nel nostro Paese della normativa comunitaria in materia di controllo sull'utilizzo delle risorse finanziarie dei Fondi strutturali.

Elemento centrale dei lavori è stata, oltre alla consueta panoramica sullo stato dell'arte e sugli esiti dei controlli dell'anno appena trascorso, la presentazione da parte della Commissione europea della proposta di un "contratto di fiducia" da stipulare con le Autorità italiane per il miglioramento dell'efficacia dei sistemi di gestione e di controllo degli interventi. Un accordo in base al quale l'Amministrazione si impegna ad assicurare l'attivazione di sistemi interni di gestione e controllo rispondenti ai requisiti di efficacia ed affidabilità previsti dalla normativa comunitaria.

La proposta è stata accolta con favore da parte delle Amministrazioni presenti all'incontro.

Il verbale della riunione è disponibile tra gli ultimi documenti pubblicati, in home page (www.tesoro.it).

06/02/2003

Cerca nell'archivio dei comunicati