Contenuto principale

Ministero dell'economia e delle finanzeTria: “Coinvolgere Singapore sui grandi investimenti”

Comunicato Stampa N° 59 del 25/03/2019

“Vogliamo coinvolgere Singapore sui grandi piani di investimenti strutturali in Italia”, afferma il ministro dell'Economia e delle Finanze, Giovanni Tria, che è arrivato nella principale piazza finanziaria del Sud-est asiatico per una visita ufficiale che si concluderà domani.

Tria ha incontrato il suo omologo, Heng Swee Keat, con il quale ha posto le basi per avviare un dialogo strutturato tra i due paesi, e il Governatore dell'Autorità monetaria, Ravi Menon. Con entrambi ha discusso delle prospettive economiche e finanziarie di Italia e Singapore come della situazione regionale e globale.

Tria ha insistito sull'imperativo della crescita indicata come la via maestra per assicurare la stabilità politica e sociale dell'Italia e dell'Europa. Per sostenerla il ministro conta su un pacchetto di misure per il rilancio degli investimenti.

E sono stati proprio gli investimenti al centro di tutte le discussioni, ma più in particolare di quelle con i due fondi sovrani GIC e Temasek entrambi già presenti in Italia. Tria ha sollecitato il rafforzamento della cooperazione, la creazione di fondi congiunti a favore delle piccole e medie imprese per stimolare i flussi di investimenti bilaterali in entrambi i sensi e al tempo stesso facilitare l’attività delle imprese italiane nell’area Asean, un mercato da 650 milioni di persone, utilizzando Singapore come piattaforma logistica, finanziaria e commerciale.

Il ministro Tria con il ministro delle Finanze di Singapore, Heng Swee Keat
Il ministro Tria con il Governatore dell'Autorità monetaria di Singapore, Ravi Menon
Roma 25/03/2019

Sintesi vocale

Selezionare la funzione "Ascolta il comunicato" per eseguire la sintesi vocale del comunicato stesso. Una seconda selezione della stessa funzione mette in pausa la voce. Selezionare la voce "Ferma la sintesi vocale" per eseguire la funzione di stop del sistema.

Cerca nell'archivio dei comunicati