Contenuto principale

Ministero dell'economia e delle finanzePositivo confronto fra il Ministro Giovanni Tria e il Segretario Generale OCSE sull’Economic Survey Italia 2019: Investimenti, leva strategica per l’economia del Paese

Comunicato Stampa N° 64 del 01/04/2019

È stato illustrato oggi alla presenza del Ministro dell’Economia e delle Finanze, Giovanni Tria, e della stampa, dal Segretario Generale OCSE, Angel Gurria, il Rapporto Economico sull’Italia edizione 2019 (Economic Survey 2019) che mette al centro il tema degli investimenti come leva strategica per l’economia del Paese.

L’Economic Survey, pubblicata dall’OCSE ogni due anni per ciascun Paese membro, fornisce valutazioni in merito al quadro macroeconomico nazionale e indica alcune raccomandazioni di politica economica. Quest’anno, l’approfondimento tematico ha riguardato le diseguaglianze socio-economiche che caratterizzano l’Italia a livello regionale. Su questo tema l’OCSE evidenzia alcune criticità in termini di disparità di reddito e condizioni sociali tra il Nord e Sud del Paese anche se, in linea generale, segnali incoraggianti si registrano sul versante degli indicatori di benessere in merito all’equilibrio fra vita privata e lavorativa, alla presenza di connessioni sociali e allo stato di salute delle persone, aspetti per i quali l’Italia presenta valori superiori alla media degli altri Paesi OCSE.

Per quanto concerne il quadro macroeconomico nazionale, l’OCSE ha confermato le previsioni di crescita già rese note nella recente OECD Interim Outlook (-0,2% nel 2019 e +05% nel 2020) e che si attestano al di sotto della media delle previsioni elaborate dai principali soggetti internazionali e nazionali sul nostro Paese. Ad incidere, secondo l’OCSE, il peggioramento della congiuntura internazionale e soprattutto europea dovuta, fra le altre cose, anche all’incertezza sul futuro corso delle politiche commerciali globali e della Brexit.

Nel corso dell’incontro il Ministro e il Segretario Generale hanno anche concordato sulla necessità di un significativo rilancio degli investimenti pubblici, come previsto dalla strategia di Governo, da realizzarsi attraverso il miglioramento della capacità di progettazione dell’Amministrazione sia centrale che locale; in tale contesto il Ministro ha ricordato la recente istituzione di un’unità di coordinamento a livello governativo, per supportare sotto il profilo tecnico la pianificazione e l’esecuzione delle infrastrutture nonché promuovere l’adozione di best practice da parte delle amministrazioni territoriali.

Il rapporto infine avanza proposte di riforma di politica economica volte in particolare a promuovere la crescita inclusiva, direzione sulla quale il Governo italiano ha già intrapreso apposite iniziative come il Reddito di Cittadinanza sul quale la valutazione OCSE è positiva, ove inteso non come uno strumento assistenziale bensì come misura di politica attiva del lavoro. La misura, così concepita, consentirà infatti alla popolazione a rischio di emarginazione sociale di entrare per la prima volta o reinserirsi nel mercato del lavoro attraverso il coinvolgimento attivo in percorsi formativi e lavorativi.

Roma 01/04/2019

Sintesi vocale

Selezionare la funzione "Ascolta il comunicato" per eseguire la sintesi vocale del comunicato stesso. Una seconda selezione della stessa funzione mette in pausa la voce. Selezionare la voce "Ferma la sintesi vocale" per eseguire la funzione di stop del sistema.

Cerca nell'archivio dei comunicati