Contenuto principale

Ministero dell'economia e delle finanzeMorando: sentenza Consulta storica, non reatroattiva grazie al nuovo art. 81 della Costituzione

Dichiarazione del vice ministro all’Economia

Comunicato Stampa N° 30 del 11/02/2015

‘‘La sentenza della Corte Costituzionale sulla cosiddetta ‘Robin Tax’ – che pure crea un problema di gettito per il prossimo futuro - ha un rilievo che definirei storico laddove stabilisce la non applicazione retroattiva della sentenza. Credo sia la prima volta che la Consulta si fa carico della possibile violazione dell'articolo 81 della Costituzione derivante da una sua decisione. In precedenza , le sentenze sono state sempre additive, senza alcuna preoccupazione per gli effetti sul bilancio che esse avrebbero comportato. Come mai ora sì e prima no? Semplice: prima non era in Costituzione il principio dell'equilibrio di bilancio, nè quello della sostenibilità del debito. E la legge di bilancio era una legge meramente formale, di adesione dei numeri ( entrata e spesa) ai dettami della legislazione vigente. Alla faccia di quelli che dicevano che il nuovo articolo 81 della Costituzione non cambiava niente, la sentenza di oggi dice espressamente che la non retroattività della decisione deriva dai nuovi principi costituzionali’’

Roma 11/02/2015

Sintesi vocale

Selezionare la funzione "Ascolta il comunicato" per eseguire la sintesi vocale del comunicato stesso. Una seconda selezione della stessa funzione mette in pausa la voce. Selezionare la voce "Ferma la sintesi vocale" per eseguire la funzione di stop del sistema.

Cerca nell'archivio dei comunicati