Ti trovi in:

Da oggi la fattura è elettronica per tutta la PA

Roma, 31 marzo 2015 - Da oggi diventa obbligatoria la fattura elettronica per tutti i soggetti che svolgono operazioni verso la Pubblica amministrazione. La digitalizzazione, prevista della Finanziaria del 2008 (art. 1, commi da 209 a 214 della legge 24 dicembre 2007 n. 244) e già in vigore per ministeri, agenzie fiscali ed enti nazionali di previdenza, si estende ora a tutte le pubbliche amministrazioni, incluse quelle locali, cui ha scritto il ministro Padoan a inizio marzo. D'ora in poi le fatture cartacee non saranno ritenute valide e quindi non saranno pagate, neanche parzialmente, fino all'invio del documento in forma elettronica.

Cos'è e cosa contiene la fattura elettronica. Secondo il Regolamento adottato dal ministro dell'Economia e delle Finanze assieme al ministro per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione (decreto 3 aprile 2013, n. 55), la fattura elettronica è un file Xml , chiamato file FatturaPA, contenente una serie di informazioni indicate nelle specifiche tecniche pubblicate su fatturapa.gov.it I dati principali contenuti nella fattura sono:

- data di emissione;

- numero progressivo che identifichi la fattura in modo univoco;

- ditta, denominazione o ragione sociale, nome e cognome, residenza o domicilio dei soggetti fra cui è effettuata l'operazione (cedente/prestatore e cessionario/committente) e dell'eventuale rappresentante fiscale, nonché ubicazione della stabile organizzazione per i soggetti non residenti;

- numero di partita IVA del cedente/prestatore;

- numero di partita IVA del cessionario/committente (o numero di identificazione IVA attribuito dallo Stato membro di stabilimento per i soggetti stabiliti in altro Stato membro dell'UE) oppure numero di codice fiscale se non agisce nell'esercizio di impresa, arte o professione;

- natura, qualità e quantità dei beni e dei servizi formanti oggetto dell'operazione;

- corrispettivi ed altri dati necessari per la determinazione della base imponibile, compresi quelli relativi ai beni ceduti a titolo di sconto, premio o abbuono;

- aliquota, ammontare dell'imposta e dell'imponibile con arrotondamento al centesimo di euro.

Chi deve fatturare. Tutti i fornitori di beni e servizi alle Pubbliche amministrazioni anche se presentano nota o parcella. Una nota del ministero dell'Economia – Dipartimento Finanze (circolare 1 – DF, anno 2015) ha chiarito come anche i professionisti sono fra i soggetti obbligati. Le Pubbliche amministrazioni devono effettuare una serie di operazioni collegate alla ricezione della fattura elettronica.

Gli intermediari (banche, Poste, altri intermediari finanziari, intermediari di filiera, commercialisti, imprese ICT), vale a dire soggetti terzi ai quali gli operatori economici possono rivolgersi per la compilazione/trasmissione della fattura elettronica e per l'archiviazione sostitutiva prevista dalla legge. Possono servirsi degli intermediari anche le PA per la ricezione del flusso elettronico dei dati e per l'archiviazione sostitutiva. Solo i fornitori esteri sono ad oggi esclusi.

Conservare le fatture elettroniche.
Sono tenuti alla conservazione sostitutiva sia i fornitori sia la Pubblica amministrazione, indicizzando in modo univoco la fattura e inserendola in un lotto di conservazione con una marca temporale e la firma digitale del responsabile della conservazione.

Per saperne di più

fatturaPA.gov.it è il portale dedicato alla fatturazione elettronica verso le Pubbliche Amministrazioni, ospita il Sistema di interscambio che riceverà le fatture, effettuerà i controlli e le inoltrerà alle amministrazioni destinatarie.

L'Agenzia delle Entrate offre diverse informazioni nella sezione Documentazione.

I materiali prodotti dal Ministero dell'Economia e delle Finanze e dai suoi Dipartimenti, assieme ad altri soggetti per le giornate di formazione rivolte ai digital champions italiani, sono pubblicati sul sito dell'Agenzia per l'Italia Digitale.

Elenco dei Tag. Di seguito sono elencate le parole chiave associate ai contenuti di questa pagina. Selezionando il TAG potrai individuare facilmente altre pagine o argomenti correlati.

Esplora