Contenuto principale

Ministero dell'economia e delle finanzeBTP Italia: il tasso minimo garantito dell’emissione al via da lunedì 21 ottobre sarà dello 0,60%

Comunicato Stampa N° 192 del 18/10/2019

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze comunica che il tasso cedolare (reale) annuo minimo garantito della quindicesima emissione del BTP Italia, al via da lunedì 21 ottobre, con godimento 28 ottobre 2019 e scadenza 28 ottobre 2027, è pari allo 0,60%.

Il tasso cedolare (reale) annuo definitivo di questa quindicesima emissione del BTP Italia, titolo indicizzato all’inflazione italiana (Indice FOI, senza tabacchi   Indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, al netto dei tabacchi), potrà essere rivisto al rialzo o confermato con successiva comunicazione all’apertura della terza giornata di emissione, mercoledì 23 ottobre.

L’emissione del BPT Italia, avrà luogo sul MOT (il Mercato Telematico delle Obbligazioni e Titoli di Stato di Borsa Italiana) attraverso Banca IMI S.p.A e UniCredit S.p.A dal 21 al 23 ottobre 2019. La data di regolamento di tutti gli ordini di acquisto eseguiti è unica e coincide con quella di godimento.

Il numero indice dell’inflazione calcolato alla data di godimento e regolamento del titolo è 103,13548.

La Prima Fase del periodo di collocamento, dedicata a risparmiatori individuali ed affini, si svolgerà dal prossimo lunedì 21 ottobre fino a martedì 22 ottobre 2019, salvo eventuale chiusura anticipata alle ore 13,30 di martedì 22 ottobre. Il codice ISIN del titolo per questa Prima Fase è IT0005388167.

Si ricorda che sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze sono presenti tutti i documenti che illustrano sia le modalità di collocamento e distribuzione del titolo che le modalità di calcolo della cedola e della rivalutazione del capitale.

Le informazioni qui riportate non sono destinate ad essere pubblicate o distribuite, direttamente o indirettamente, negli Stati Uniti d'America. Il documento e le informazioni in esso contenute non costituiscono un'offerta di vendita di strumenti finanziari negli Stati Uniti. Gli strumenti finanziari a cui viene fatto riferimento non sono stati e non saranno registrati ai sensi del U.S. Securities Act of 1933, come modificato (il "Securities Act") e non possono essere offerti o venduti negli Stati Uniti d'America, salvo siano registrati ai sensi del Securities Act o sulla base di esenzioni applicabili ai sensi del Securities Act. Tali strumenti finanziari non sono e non saranno oggetto di alcuna offerta pubblica negli Stati Uniti d'America. Di conseguenza, questi strumenti finanziari possono essere offerti, venduti o consegnati soltanto a persone fuori dagli Stati Uniti ai sensi della Regulation S del Securities Act.

Roma 18/10/2019

Sintesi vocale

Selezionare la funzione "Ascolta il comunicato" per eseguire la sintesi vocale del comunicato stesso. Una seconda selezione della stessa funzione mette in pausa la voce. Selezionare la voce "Ferma la sintesi vocale" per eseguire la funzione di stop del sistema.
Elenco dei Tag. Di seguito sono elencate le parole chiave associate ai contenuti di questa pagina. Selezionando il TAG potrai individuare facilmente altre pagine o argomenti correlati.

Cerca nell'archivio dei comunicati